Nell’ambito della realizzazione del progetto di installazione di un’unità di produzione di pannelli in EPS per la costruzione di vari edifici in Senegal, è stato da poco compiuto un passo importante, ovvero la materializzazione del partenariato tra SICAP. SA e il consorzio italiano TECFORALL srl. Il culmine di una lunga fase di negoziazione e pianificazione per una buona esecuzione di questo progetto si concretizza nella costituzione di una società di diritto senegalese denominata “SISOL.SA”.

SISOL.SA vuole dare ai senegalesi, la possibilità di costruire case sicure in breve tempo, offrendo comfort di vita ed efficienza energetica, la missione principale è quella di rendere più facile per SICAP.SA e tutti gli altri sviluppatori immobiliari in Senegal la possibilità di fornire tetti alle famiglie con costi sociali, di livello medio, con velocità, comfort e in conformità con gli orientamenti politici del Piano Senegal Emergente (PSE).

Questo progetto garantirà un aumento dell’occupazione e, dal punto di vista tecnico, intendiamo stabilire un partenariato con la Scuola Politecnica di Thiès (EPT), l’intenzione è quella di impegnare inizialmente 2 studenti di Ingegneria Civile ed Elettromeccanica in tre corsi di formazione, formarli in Italia e poi reclutarli nell’Area Tecnica all’inizio della produzione.

La qualità dei pannelli è certificata ISO 9001 e controllata da terze parti questo è sinonimo di una finitura migliore e quindi di un’estetica migliore, ma anche di una maggiore durata.

Il lavoro sul cantiere è più facile e veloce, riducendo i ritardi causati delle condizioni meteorologiche; i tempi di costruzione sono ridotti e consentono al cliente di avere una rapida resa economica del suo investimento.

In un momento in cui le risorse naturali e le fonti energetiche stanno diventando sempre più scarse, i pannelli EMMEDUE (M2) offrono molte prospettive poiché è un materiale sostenibile, rispettoso dell’ambiente, dell’uomo e dell’economia. Inoltre, senza alcuna manutenzione particolare, offrono un’ottima resistenza alla durata del tempo.

In questa prospettiva, la costituzione di SISOL e l’installazione dell’Impianto di produzione consentiranno alla SICAP in primis e ad altre società di costruzione di raggiungere in tempi record tutti i progetti che stanno a cuore alle autorità del paese.

Il progetto richiede l’unione di tutte le forze e il sostegno decisivo del Consiglio di Amministrazione e degli azionisti per permetterci di spingere SISOL nell’orbita del successo e rendere questa neonata il fiore all’occhiello dell’industrializzazione del settore immobiliare dell’Africa occidentale.

SISOL darà anche fiducia ad altri investitori dando loro l’opportunità di costruire con tecnologia avanzata, in modo tempestivo ed economico. Assume la concertazione con le amministrazioni centrali e locali, l’operatività e l’esecuzione dei programmi immobiliari, al fine di assorbire il deficit abitativo stimato in oltre 300.000 unità.

Rassegna stampa

Articolo in “Panorama”, 31/027/2019  LEGGI TUTTO

Video

 

Photo gallery